L’acqua è la tela perfetta

Il mio dipingere non è un aggiungere colore a una tela bianca. È piuttosto simile a un disegnare nell’acqua con le mani. L’acqua è un mezzo tanto malleabile quanto elastico. È il luogo di ogni possibile forma, perchè racchiude in sé ogni possibilità. Puoi increspare la superficie dell’acqua, tagliarla, solcarla, mallearla per cercare di trarne una profondità e permettere a quella Forma che hai passato la vita a cercare di finalmente apparire… ma ritorna sempre ad essere superficie, lasciando dientro di sè niente altro che un ricordo! Il risultato di ogni azione, ogni forma, ogni senso: tutto viene vanificato, la superficie vince sempre, avvolgendo e assorbendo ogni sforzo, e permettendoti di ricominciare a cercare, come se niente fosse successo. Ecco perchè l’acqua è la tela perfetta, il dipingere nell’acqua il dipingere perfetto.

Giovanni Dominoni
Riga, marzo 2016