Attraverso universi silenziosi

 

Attraverso universi silenziosi

 

Attraverso universi silenziosi
S’infiamma la parola
Ancora e sempre, incantevoli volte,
Nelle buie e terse notti
Instellate di fervore.

Sola, senza dimensioni,
Nel silenzio l’armonia della parola,
Nascosta in un barlume,
Quisquilla senza fine i tempi andati
Rimestando senza sosta
Quell’instabile splendore.

 

Riga, Gennaio 2019